Tag

, , , , , , , ,

Benvenuti tutti!
Oggi affrontiamo un argomento un po’ scomodo, soprattutto per le ragazze e nonostante quello che possa sembrare, lo è anche per le giovanissime.
Già il titolo parla chiaro, ma cerchiamo di capire bene che cosa succede e soprattutto come possiamo rimediare!

Le cause delle macchie solari sono diverse e se quest’estate non siete state attente vi ci ritrovate a combattere. Sappiate fin da ora che l’attenzione è necessaria tutto l’anno!

Una delle cause delle macchie solari anche in età in cui non si dovrebbero avere, è l’uso della pillola anticoncezionale perchè il dosaggio ormonale altera la produzione dei melanociti (le celluline che ci rendono abbronzate), quindi l’esposizione solare provoca un’ iperpigmentazione che purtroppo rimane in maniera permanente.
Un’altra causa è chiaramente l’avanzamento dell’età, e su quello non possiamo nulla.
Poi ci sono la gravidanza e l’allattamento, periodi di chiari squilibri ormonali. E in più l’assunzione di alcuni antibiotici.
Per finire contribuisce non poco una scellerata e violenta esposizione ai raggi solari.

Ok, se vi ritrovate in una delle descrizioni precedenti e non avete fatto attenzione, vi ritrovate come me che ho una macchia sulla fronte! E che ora si è schiarita un pochino, ma sta ancora lì e ci vogliono comunque trattamenti e tanta attenzione.
La cosa migliore è utilizzare creme colorate o fondotinta con protezione tutto l’anno, perchè sono quelli che restano sul viso tutto il giorno. A meno che voi non possiate riapplicare la crema con SPF durante il giorno.

Ora veniamo al trattamento, una volta che purtroppo la macchia ce l’avete già. In linea generale questi sono trattamenti che vanno bene da fine settembre fino all’inizio della primavera.

Una buona soluzione è utilizzare l’acido glicolico (che è utile anche nel trattamento dell’acne): questo acido effettua un peeling profondo, eliminando le cellule morte e uno strato superficiale della pelle. Non elimina completamente la macchia, ma diminuisce tantissimo l’effetto. Grazie alla sua azione chimica è ottimo anche per il trattamento delle rughe, perchè favorisce la produzione di collagene. Chiaramente ragazze, un trattamento del genere si fa o dall’estetista o dal medico estetico perchè potrebbe rovinarvi la pelle seriamente se utilizzato male.
L’acido glicolico è contenuto in piccole quantità anche in alcune creme idratanti o trattamenti smacchianti, presenti nelle profumerie o nelle farmacie. Nel caso in cui cerchiate un trattamento specifico e serio, potete contattare il medico o il dermatologo.
Questo trattamento in primavera e in estate è assolutamente sconsigliabile, proprio per le sue proprietà esfolianti! Appuntatevelo, ma comunque ve lo ricorderò io!
P
osso dirvi che ho utilizzato dei prodotti della Bottega Verde e la ottima linea Even Better della Clinique che non è proprio a buon mercato, ma comprende un siero, la crema idratante e il fondotinta. Devo dire che non risolve del tutto (è pur sempre un trattamento “casalingo”) ma con uso quotidiano, schiarisce e migliora e comunque evita il peggioramento.
Ottimo come alternativa è l’acido mandelico. Anche per questo rivolgetevi all’estetista o al medico estetico o al dermatologo. E’ sempre un acido con proprietà esfolianti ma meno forte del cugino glicolico.
Ulteriore ma da fare assolutamente dal medico è il trattamento con la luce pulsata. E’ si, non serve solo ad eliminare i peli superflui! Quello dal medico estetico o dal dermatologo è più efficace di quello che potreste fare da un’estetista. Chiaramente ha costi diversi, ma la vostra estetista può utilizzare apparecchiature per così dire limitate proprio per legge perchè non è un medico! Ovvio che la scelta sia la vostra!

Veniamo ai graditissimi rimedi naturali!
Uno di questi è il succo di limone. Vi dico subito però che il fatto che sia naturale, non vuol dire che ne possiate abusare! Il succo di limone brucia, avete mai visto un carpaccio di carne “cuocersi” col succo di limone? Non vorrete mica fare la stessa fine? Prendete il succo di mezzo limone, diluite con un pochino d’acqua, imbevete un batuffolo di cotone e lo tamponate con pressioni leggere sulla macchia. Lasciate agire qualche minuto e poi risciacquate. Dopo di che mettete una buona crema. Chiaramente vale lo stesso discorso dell’acido glicolico: solo la sera ( non tutte!).
Un altro rimedio naturale è l’aceto di mele, che come il limone svolge anche una funzione purificante ed astringente. Quindi occhio ad idratare bene la pelle dopo! Le altre regole ve le ho dette tipo quattro volte, non vi rompo di nuovo ( lo so, sono rompina, ma ci tengo a non rovinare la pelle di nessuno!)

Tutto ciò che fate con attenzione e regolarità ma senza esagerare è un valido aiuto per migliorare la pelle!
Un bacione a tutte e a presto! 🙂

Annunci